Hairdress

È tempo di Degradè

Eh no, non intendo “degrado”, come “mancanza di rispetto“.
Non suggerirei mai di mancare di rispetto alla moda.

Il Degradè è stato inventato negli anni 90 da Claudio Mengoni, famoso parrucchiere italiano. Si racconta che un giorno, nel salone di Claudio Mengoni si presentò una giovane adolescente accompagnata dalla madre.

La richiesta della ragazza era ben precisa, voleva dei colpi di sole per festeggiare un’occasione speciale. Pare però che il padre non fosse d’accordo che la figlia, così giovane, sfoggiasse un look troppo strutturato e per questo, la madre chiese al parrucchiere di trovare un compromesso per non scontentare nessuno.
Fu così che Claudio Mengoni ideò per la prima volta i capelli Degradè .

Degradè è il termine usato per descrivere i colori che vengono gradualmente sfumati.
Simile allo Shatush, i colori sembrano fondersi l’uno con l’altro, come un tramonto, ma a differenza dello Shatush l’effetto è meno evidente.

Il Degradè è un’approccio innovativo alla colorazione, che prevede un effetto sfumato molto delicato sui capelli, replicando l’effetto dei riflessi del sole.

Oggi il Degradè è una delle tecniche di colorazione più amata.

Esistono 12 tipi di Degradè e si va da colori ad ossidazione a quelli tono su tono; può essere realizzato su tutti i colori di capelli, oltre ad essere adatta ad ogni tipo di taglio e forma del capello.

Grazie al Degradè è possibile schiarire, scurire, tonalizzare e coprire i capelli bianchi in un unico step.
È una tecnica di colorazione con un risultato luminoso e naturale.

Se hai voglia di cambiare look inizia dai capelli e prova anche tu l’effetto della colorazione Degradè

VUOI SAPERNE DI PIU?

Chatta direttamente con noi
Gestisci i tuo appuntamenti con Fresha